Domani è l’ 8 Marzo, Giornata Internazionale della Donna, per ricordare ogni anno le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e in molte parti del mondo purtroppo lo sono ancora.

Nell’immaginario Italiano questa ricorrenza associata ad un fiore, la mimosa.

L’8 Marzo 1946 le tre grandi madri  del femminismo italiano, partigiane e antifasciste Teresa Noce, Teresa Mattei e Rita Montagrana, inziarono a distribuire il mensile Noi donne (dell’Unione Donne Italiane UDI) unito ad una mimosa, l’unico fiore che nasce e che cresce tra febbraio e marzo. Da allora divenne il simbolo di questa ricorrenza.

La tradizione italiana poi, ha anche dedicato un dolce a questa festività, rifacendosi al fiore simbolo, la mimosa, riprendendone i colori e le caratteristiche : La Torta Mimosa

Questo delicatissimo dolce non è altro che un pan di spagna farcito con crema chantilly. Ma, esiste una versione vegana? NATURALMENTE!!! E vi dirò di più, non ha nulla da invidiare a quella tradizionale, con l’unica differenza che all’interno non ci sono ingredienti di derivazione animale.

Ecco la mia ricetta della Torta Mimosa Vegan

INGREDIENTI

Per il Pan di Spagna Vegan

  • 180 g farina 0
  • 60 g amido di mais o fecola di patate
  • 130 ml olio di semi di girasole (oppure potete usare anche la margarina vegetale non idrogenata)
  • 135 g zucchero di canna grezzo
  • 150 ml latte di soia
  • 1 bustina di lievito
  • estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • Rum o succo d’arancia per la bagna

Per la farcitura di crema chantilly

– 500 g di latte di soia ( o mandorla )
– 100 g di zucchero di canna
– 70 g di farina
– scorza di limone
– cannella o aroma vaniglia
– 200 g di panna vegetale da montare ( deve essere fredda al momento dell’utilizzo)
– 50 g di zucchero a velo

Iniziate preparando il pan di Spagna:

Mescolate lo zucchero di canna con l’olio (o con la margarina sciolta). Setacciate poi la farina, l’amido di mais (o la fecola di patate) e il lievito aggiungendoli al composto di olio e zucchero. Mescolate bene.

Aggiungere poi il latte di soia, l’aroma di vaniglia e il sale e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo fluido e morbido.

Rivestite una tortiera di 20 cm di diametro con carta forno, versatevi l’impasto e infornate in forno statico a 180°C per 25-30 minuti.

Poi verificate la cottura con l’infallibile prova stecchino 😉, dovrà uscire asciutto e senza residui d’impasto attaccato. Lasciatelo raffreddare completamente.

Passate ora alla preparazione della crema:

Setacciate la farina e lo zucchero, aggiungete gradatamente il latte di soia mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi.  Aggiungete gli aromi e la buccia di limone grattugiata e portate ad ebollizione a fuoco basso e cuocere finché non si sarà addensata. Copritela con la pellicola trasparente e lasciatela raffreddare.

Montate la panna vegetale (tenuta precedentemente in frigo) con lo zucchero ed una volta raffreddata la crema unire insieme i due composti.

Potete passare ora all’assemblaggio della torta.

Tagliate il pan di Spagna in due ( con l’aiuto di un filo) e svuotatelo. I pezzetti di impasto che recuperate vi serviranno per guarnire la torta e conferirgli il tipico effetto mimosa. Ora inumidite le due parti di pan di Spagna con del rum o succo d’arancia ( io ho usato il succo d’arancia) e farcite un lato ( quello più largo) con parte della crema. Riponete sopra l’altra metà del pan di Spagna e ricoprite tutta la torta con il restante della crema, livellate e attaccateci sopra i pezzetti di pan di Spagna recuperati prima.

Alla fine vi accorgerete che l’effetto sarà proprio quello di una mimosa!

Non posso che augurarvi Buon Appetito! 😘